Consiglio Comunale del 29.04.2016 – Intervento di T. Gianfaldoni
Consiglio Comunale del 29.04.2016 – Intervento di T. Gianfaldoni

Consiglio Comunale del 29.04.2016 – Intervento di T. Gianfaldoni

Ci scusiamo per l’audio a tratti poco chiaro, ma l’impianto della Sala Consiliare non è dei migliori. Per rendere chiara la nostra interrogazione, la risposta che ci ha fornito l’Amministrazione e quello che potete sentire nel video, vi riassumiamo in breve la problematica sollevata.

Che a Follonica finalmente si sia riusciti a dare vita, attraverso il recupero della Fonderia n°2, alla nascita di un teatro, è un traguardo importante di cui la nostra Città aveva bisogno e per questo non possiamo che plaudire al Comune di Follonica.

La complessità tecnica di una struttura come il teatro è molto spesso nascosta agli occhi degli spettatori, i quali possono soltanto immaginare cosa ci possa essere dall’altra parte del palcoscenico. Per mettere in scena uno spettacolo teatrale di alto livello scenico, il teatro deve essere dotato di numerosi dispositivi e attrezzature meccaniche, elettriche ed elettroniche.
Tali apparecchiature e impianti sono utili alla corretta gestione:
– dell’impianto di illuminazione
– delle scenografie fisse e mobili
– del palco
– del sipario
La domanda che avevamo posto all’Amministrazione in sintesi riguardava la motivazione per cui erano state istallate luci di sala ad Ioduri metallici, le quali, una volta spente, non possono essere riaccese perché occorre che si raffreddino.

La loro messa in funzione la si può fare solo dopo un tempo che può oscillare tra i 4, 5 minuti. Tali dispositivi sono fuori norma, anche perché non esiste una linea secondaria da attivare in casi di emergenza. Se in sala una persona dovesse essere soccorsa per un malore, non ci sarebbe luce sufficiente.

Avevamo anche chiesto di chi è la responsabilità di tale scelta, sia per l’acquisto, che per l’istallazione, ma non abbiamo avuto risposta.

Questo è solo un esempio di problematica tecnica che abbiamo registrato sul teatro. Le prossime interrogazioni saranno mirate ad approfondire scelte opinabili quali, ad esempio, la scelta di un sipario elettrico molto costoso che dopo tre rappresentazioni si è rotto; il palcoscenico non ha illuminazione di servizio visto che le quarzine sono istallate dietro le quinte, che è come montare un televisore dietro l’armadio.

Ci fermiamo qui, perché l’elenco è molto lungo e ci riserviamo di porre tutte queste domande all’Amministrazione.

Noi vi terremo informati, perché quando ci sono soldi pubblici in ballo non possiamo fare sconti a nessuno.



FONTE : Movimento Cinque Stelle Follonica