CONCORRENZA ENERGIA, M5S: LICENZA DI INQUINARE INTRODOTTA IN SENATO

Il PD commette l’ennesimo sgarbo verso la tutela dell’ambiente e del territorio: niente obbligo di bonifica per le pompe di benzina abbandonate. Questa  la dura reazione del Movimento Cinque Stelle.

CONCORRENZA. ENERGIA, M5S: LICENZA DI INQUINARE INTRODOTTA IN SENATO POSSIBILE ABBANDONO CISTERNE E POMPE BENZINA SENZA OBBLIGO BONIFICA (DIRE) Roma, 27 giu. – “Scandaloso l’articolo introdotto dal Pd al Senato che autorizza di fatto ad abbandonare cisterne e pompe di benzina senza l’obbligo di bonifica. Infatti con il comma 118 al dl CONCORRENZA l’obbligo spetterà solo nel caso in cui l’area debba essere riutilizzata. Invece, nel testo approvato alla Camera la bonifica era prevista tout court in caso di contaminazione. Stiamo cercando di sanare questa assurda modifica che e’ stata sottolineata in senso negativo anche dal servizio studi della Camera. Ed è incredibile che un nostro emendamento in tal senso abbia ricevuto un primo parere negativo.

Cosa ne pensano gli eco-dem Realacci e Bratti? Si sono già dimenticati del principio del ‘chi inquina paga‘? Speriamo che alla maggioranza spunti almeno un po’ di coscienza e corra ai ripari: la norma cosi’ come scritta dopo il passaggio al Senato e’ praticamente una licenza a inquinare”.



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: : http://www.massimoderosa.it/concorrenza-energia-m5s-licenza-di-inquinare-introdotta-in-senato/