Comuni. Grazie a M5S, ok a baratto amministrativo a Termini Imerese

“I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle sono la prima risposta concreta alle reali esigenze dei cittadini. A Termini Imerese, ad esempio, grazie ad una nostra consigliera comunale, è stata approvata all’unanimità la mozione che introduce lo strumento del baratto amministrativo”.

A darne notizia il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Salvatore Siragusa e la parlamentare nazionale Azzurra Cancelleri, che plaudono in questo modo all’iniziativa portata avanti dalla consigliera comunale di Termini Imerese, Maria Terranova. “Il baratto amministrativo – spiegano i portavoce – è uno strumento introdotto dal decreto Sblocca Italia che offre la possibilità, ai cittadini in difficoltà, di poter saldare i propri debiti col Fisco mettendosi a disposizione del Comune per eseguire lavori socialmente utili, stimolandone il senso civico e di comunità e rappresenta una fondamentale opportunità di valorizzazione della persona”.

“Il Comune di Termini Imerese – prosegue Maria Terranova – presenta non poche difficoltà nel procedere alle attività di ordinaria manutenzione ad interventi in genere sul territorio comunale a causa della scarsità delle risorse economiche e non ha, ad oggi, attuato una efficace lotta alla dilagante evasione fiscale. Questa mozione – aggiunge – è positiva per due ragioni: da una parte va incontro, per quanto possibile, alle famiglie in stato di indigenza che non hanno le possibilità economiche per poter far fronte a tutte le spese, compreso il pagamento di tasse e tributi locali; dall’altro lato va incontro alle esigenze di Comuni che presentano non poche difficoltà nel procedere alle attività di ordinaria manutenzione o interventi in genere sul territorio comunale, a causa della scarsità delle risorse economiche e che, ad oggi, non hanno attuato una efficace lotta alla dilagante evasione fiscale”.

“Infine – conclude la consigliera termitana – il problema della copertura assicurativa, il più delle volte insormontabile per Comuni con notevoli difficoltà economico-finanziarie ed ha impedito di fatto l’approvazione dell’istituto, è stato superato grazie all’introduzione, con la Legge di stabilità del 2016 di un Fondo, istituito presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, che consente di attivare la copertura assicurativa Inail per le attività di volontariato prestate da soggetti beneficiari di misure di sostegno al reddito e di carattere sociale in favore di Comuni ed Enti locali”.




FONTE : sicilia5stelle

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi