COLPO DI SCENA: MANDOLINI NOMINATO “NUOVO” COORDINATORE DELL’AMBITO SOCIALE 6
COLPO DI SCENA: MANDOLINI NOMINATO “NUOVO” COORDINATORE DELL’AMBITO SOCIALE 6

COLPO DI SCENA: MANDOLINI NOMINATO “NUOVO” COORDINATORE DELL’AMBITO SOCIALE 6


UnknownNella seduta di martedì scorso, il Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale n. 6 ha nominato di soppiatto Maurizio Mandolini come nuovo coordinatore dell’Ambito stesso, in esito alla selezione bandita già nel febbraio di quest’anno, e conclusasi dopo un mese e mezzo dal termine di presentazione delle candidature, in seguito a continui rinvii dovuti a contrasti squisitamente politici interni al PD.

Confessiamo che la notizia non ci coglie per nulla di sorpresa: Mandolini, già distintosi per aver definito “insulse” le nostre interrogazioni che tendevano a fare luce su vicende gravissime che hanno travolto l’Ambito alla fine della scorsa estate portando al licenziamento della precedente coordinatrice, era stato chiamato a sostituire quest’ultima a settembre, con modalità a nostro avviso irregolari, per il solo tempo necessario ad espletare la procedura di selezione del nuovo coordinatore, quindi fino a dicembre 2015.

Un primo bando era infatti già stato pubblicato a fine settembre, subito prima della nomina “ad interim” di Mandolini, ma venne revocato dopo soli sei giorni; il sospetto che il neo-coordinatore a tempo determinato fosse particolarmente gradito all’Amministrazione fanese e al Comitato dei Sindaci apparì fondato quando la sua assegnazione provvisoria venne prorogata di quasi tre mesi, fino al 14 marzo di quest’anno, tra l’altro lo stesso giorno in cui è cessato il suo incarico di dirigente presso il Comune di Senigallia. Ma tu guarda le coincidenze!

Nel frattempo, tra la scadenza del suo incarico ad interim e la sua nomina stabile a “nuovo” coordinatore, è passato un mese e mezzo durante il quale la preziosissima attività dell’Ambito si è paralizzata, interrompendo servizi di vitale importanza e, solo per citare un esempio, impedendo a centinaia di famiglie di Fano e dell’entroterra in condizioni di disagio di accedere ai fondi regionali di sostegno previsti dalla Legge 30.

Vorremmo inoltre vederci chiaro sul modello di organizzazione dell’Ambito, e in generale dei servizi sociali, che ha in mente Mandolini: per caso il suo obiettivo è la creazione di un “ufficio sociale comune” e la “gestione associata”, sulla falsariga dell’esperienza da lui promossa quale coordinatore dell’Ambito n. 8 di Senigallia, di cui tra l’altro tratta in convegni organizzati dalla società di Alessandro Ciglieri, alla quale ha affidato direttamente il servizio di supporto proprio alle attività dell’Ufficio Comune dell’ATS n. 8, nonché a quelle dell’ATS n.6?

Mandolini continuerà a ricoprire contemporaneamente anche il ruolo di coordinatore dell’Ambito di cui è capofila Senigallia? Se così fosse, come intende svolgere al meglio un ruolo così delicato che richiederebbe invece una dedizione esclusiva?

Di fronte a questa serie di circostanze, che messe in fila creano quantomeno qualche imbarazzo a livello politico, comprendiamo perfettamente i motivi per cui non è stato dato risalto alla notizia della selezione di Mandolini quale “nuovo” coordinatore d’Ambito, anche se ciò ha costretto la Giunta a contravvenire alla ben nota trasparenza di cui spesso si fregia.

A noi invece questi elementi suscitano molti dubbi e molte domande sull’opportunità della nomina, che presto dovranno trovare una risposta.

Intanto, però, auguriamo ovviamente buon lavoro a Mandolini e al suo staff, con la speranza che i servizi sociali del nostro territorio vengano gestiti finalmente in maniera ottimale ed efficiente.

Lista Civica MOVIMENTO CINQUE STELLE FANO – movimento5stelle.it

Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri, Roberta Ansuini

 





FONTE : Movimento 5 Stelle Fano