CHIUSURA TENENZA GUARDIA DI FINANZA: M5s, LA SICUREZZA E’ UNA PRIORITA’ E OCCORRE ESSERE UNITI PER DIFENDERLA E GARANTIRLA
CHIUSURA TENENZA GUARDIA DI FINANZA: M5s, LA SICUREZZA E’ UNA PRIORITA’ E OCCORRE ESSERE UNITI PER DIFENDERLA E GARANTIRLA

CHIUSURA TENENZA GUARDIA DI FINANZA: M5s, LA SICUREZZA E’ UNA PRIORITA’ E OCCORRE ESSERE UNITI PER DIFENDERLA E GARANTIRLA

In apertura di Consiglio Comunale, il 30 aprile scorso, abbiamo chiesto al Sindaco di relazionarci sulla situazione dell’ordine pubblico. Ad Amantea negli ultimi mesi si sono susseguiti diversi atti di violenza criminale, tra esplosioni di ordigni, auto incendiate e atti intimidatori.

E il Sindaco, che è responsabile dell’ordine pubblico, non ha avvertito la necessità di parlare alla cittadinanza, di comunicare le azioni eventualmente intraprese. In Consiglio, pur facendo riferimento ad un non chiaro discorso su passerelle politiche, ci ha risposto e ci ha detto che aveva scritto al Prefetto ricevendone rassicurazioni sulla presenza e l’incremento delle forze dell’ordine nella nostra città.
Ma se è così perché non dirlo? Perché non comunicarlo ai cittadini che hanno giustamente bisogno di rassicurazioni, purchè siano vere e non di circostanza?
Non è dato sapere. Ma in questo momento ciò che ci preme è andare oltre le polemiche e fare fronte comune perché sia evitato ciò che evidentemente nemmeno il sindaco conosceva il giorno del Consiglio: proprio in quei giorni veniva formalizzata la decisione di chiudere la Tenenza della Guardia di Finanza ad Amantea, un’operazione di riduzione della spesa pubblica che – a quanto pare- in Calabria colpisce solo la nostra città di Amantea e comporterebbe un risparmio esiguo, relativo ai soli costi di gestione della Tenenza, mentre i militari verrebbero trasferiti ad altre sedi.
Ma perché questa scelta? Perché proprio e solo ad Amantea, dove operano diverse organizzazioni criminali e dove anche tutti i diversi episodi criminali occorsi richiederebbero non una rinuncia ad un presidio di legalità, ma al contrario un innalzamento del livello di controllo e di sicurezza.

Ecco perché abbiamo scritto al Sindaco e all’ Agenzia nazionale dei beni confiscati, sede di Reggio, per verificare se uno degli immobili confiscati possa ospitare la Tenenza della Guardia di Finanza.

Abbiamo poi scritto anche a tutti i componenti del Consiglio comunale, perché di fronte a situazioni come queste, che comportano la diminuzione dei servizi e dei livelli di sicurezza, non ci sono parti politiche e distanze, ma occorre essere uniti, fare fronte comune e individuare insieme ogni soluzione possibile per un risultato che è utile alla città e che occorre reclamare con forza nelle sedi opportune, in Calabria e a Roma, anche attraverso delegazioni ufficiali del Consiglio Comunale di Amantea.
E anche mettendo mano a risorse di bilancio.
Dimostrando che nei momenti difficili e importanti Amantea sa essere unita e forte.

Accesso atti Agenzia Beni Confiscati



FONTE
: MoVimento 5 Stelle Amantea