Cerchio Magico: Miriam Cipolla.. i grottesi vogliono nomi e cognomi!!
Cerchio Magico: Miriam Cipolla.. i grottesi vogliono nomi e cognomi!!

Cerchio Magico: Miriam Cipolla.. i grottesi vogliono nomi e cognomi!!

La consigliera del gruppo di maggioranza Miriam Cipolla dichiara apertamente in consiglio comunale di provare un sentimento di sconforto nei confronti del Sindaco Fantauzzo, della sua giunta e di una buona parte del gruppo di maggioranza definito dalla stessa Cipolla “gruppo di fedelissimi”.
Questo, dichiara la consigliera, lo deve alla sua coscienza, alla serietà con cui ha interpretato questo ruolo ed ai cittadini che l’hanno eletta. Peccato che ha impiegato 4 anni per accorgersi degli sprechi e della cattiva gestione che il Meetup Grotte5stelle denuncia da anni.cipolla

Troppo facile, dopo avere difeso l’indifendibile, con un colpo di spugna sentirsi libera e senza responsabilità.
Riportiamo alcuni estratti della “confessione”:

dopo aver preso le distanze da questa amministrazione sarò legata esclusivamente al bene del mio Comune, e quindi da oggi riacquisirò la libertà di coscienza sulle varie deliberazioni ed argomenti che di volta in volta saranno portati alla trattazione di questo consiglio comunale”.

Ci aspettiamo non i buoni propositi ma, al contrario, le scuse di una cittadina che ha creduto alle false promesse dei “politici navigati” ed ha per anni alzato la mano in aula consiliare, a prescindere dal bene collettivo, ma per ordine di scuderia.
Questa è una dichiarazione pubblica, politica, che libera la consigliera Cipolla da futuri “signor si, signore”, ma che l’hanno vista complice per oltre quattro anni dell’amministrazione Fantauzzo: la peggiore che a memoria d’uomo si ricordi!

Nel 2013, in campagna elettorale, noi della lista del M5S avevamo sottolineato l’anomalia di alcuni giovani che parlavano di cambiamento nelle liste di “vecchi” della politica locale: ma questi giovani, tra cui la consigliera Cipolla e Di Salvo, si erano pure risentiti e per questo siamo stati aggrediti verbalmente. La storia vi ha dato torto, torto marcio.

Il risultato di questa esperienza politica, nonostante i “successi” sbandierati” da Paolino Fantauzzo ed i “Fedelissimi”, va letto negli occhi dei bambini grottesi, i piccoli cittadini di questa comunità, quando guardano con desolazione le aree gioco abbandonate e pericolose. Perché questo è sintomo, cartina torna sole, del livello di civiltà a cui aspiriamo.

Elenchiamo alcuni fatti, suggerendo alla consigliera Cipolla di continuare la lettera di accuse rivolte al Sindaco ed al “gruppo di fedelissimi” con una lettera di scuse rivolte alla cittadinanza:

– Paolino Fantauzzo, una volta eletto, non ha mantenuto la promessa di ridursi l’indennità di carica del 75%;
– Gli assessori designati in campagna elettorale non hanno mai preso posto in giunta;
– Gli assessori nominati non hanno rispettato la promessa elettorale della riduzione dell’indennità di carica del 75%;
– Il sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta, tardivo e troppo oneroso per i cittadini;
– Il Centro Comunale di Raccolta “abusivo”, che crea disagi perché mai gestito, senza strutture ed in centro abitato;
– Affidamenti diretti alla ditta di raccolta con la scusa dell’emergenza;
– il “Premio Racalmare” che, grazie al giornalista Savatteri, aveva raggiunto risonanza e notorietà nazionale è stato ridimensionato ad un evento di quartiere;
– Le Nomine politiche effettuate negli anni, tolgono ed hanno tolto dignità alle tante professionalità presenti nel territorio;
– Immobili comunali affidati a privati, senza regole;
– Le scuole sono senza palestra, mentre l’unica palestra è affidata ad una associazione sportiva riconducibile al vice-sindaco;
– Sperpero di denaro pubblico,  a fronte di sostegno economico a famiglie e disagiati;
– Gestione del personale, nei ruoli chiave, non nell’interesse dei servizi per i cittadini e nemmeno dei tanti lavoratori;
– …l’elenco sarebbe ancora lungo!!!

Gentile Miriam Cipolla, poteva fare benissimo a meno di questa “confessione e/o sfogo”, ha scoperto l’acqua calda: nessuno stupore, dopo avere letto le sue parole.

Ora che finalmente ha trovato il coraggio di dissociarsi dall’operato di questa amministrazione, perché da lei ritenuto non buono ed il frutto delle decisioni di pochi “fedelissimi”, trovi anche il coraggio di fare i nomi di chi ha male amministrato questo paese.
É un atto doveroso nei confronti dei cittadini per lei che ricopre la carica di Consigliere comunale

Tags: , ,



FONTE : Grotte 5 Stelle

LINK: http://www.grotte5stelle.it/cerchio-magico-miriam-cipolla-i-grottesi-vogliono-nomi-e-cognomi/

Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte