Centro antiviolenza, a chi giovano le polemiche?
Centro antiviolenza, a chi giovano le polemiche?

Centro antiviolenza, a chi giovano le polemiche?



Il M5S sta seguendo la discussione nata attorno al centro DUNA dell’associazione A.R.P.A. in merito al fatto di non aver accettato la presa in carico di una donna all’interno della casa da loro gestita, anche se motivata dalla mancanza dei requisiti individuati dalla convenzione stessa sottoscritta con gli uffici del Comune di Massa.
“Le volontarie di quest’associazione noi le abbiamo conosciute anni fa, quando le incontrammo per conoscere in maniera approfondita e certa il problema della violenza sulle donne incidente sul nostro territorio” dicono i consiglieri Mencarelli e Ricciardi, “e da subito abbiamo avuto modo di apprezzarne la professionalità e la dedizione, nonostante la mancanza di riconoscimento istituzionale gli creasse non pochi problemi”. Il numero delle donne che si trovavano ad assistere infatti, senza mezzi e spazi adeguati, era sconcertante.

Abbiamo contribuito alla loro lotta per vedersi riconoscere i diritti sanciti dalla vittoria di un bando apposito e di un luogo idoneo al rifugio di donne che purtroppo avevano l’esigenza di essere accolte e allontanate dagli ambiti familiari, magari assieme ai loro figli, perché l’amministrazione pareva non capirne l’urgenza e l’importanza .
Hanno portato alla luce la mancanza di un protocollo dedicato e concordato che raggruppasse le professionalità di tutte le forze che vengono interessate in casi simili e di un team preparato per la prima accoglienza di queste donne e gliene riconosciamo il merito.

“Pur ritendendo che sia doveroso da parte della politica pretendere riscontri da chiunque percepisca contributi pubblici, troviamo che sia irresponsabile il clamore creato attorno a questo respingimento perché ha comportato in primis la violazione della privacy, la donna in questione è stata resa facilmente riconoscibile, oltre alla pubblicità di dati che permettano l’individuazione della collocazione della casa che dovrebbe essere ammantata dal massimo riserbo per garantire la sicurezza stessa delle persone ospitate e delle operatrici” continuano i consiglieri del M5S.
Tanti ostacoli prima e tanta polemica dopo ci chiediamo da cosa possano scaturire.





FONTE : Massa5Stelle

LINK: https://massa5stelle.wordpress.com/2017/06/01/centro-antiviolenza-a-chi-giovano-le-polemiche/

Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *