PORTAVOCE M5S

CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE, VIA LIBERA DI ZAIA ALLA CHIUSURA DEFINITIVA

Con la delibera di giunta n. 760, pubblicata lo scorso venerdì in Gazzetta Ufficiale, la Regione Veneto dà il via libera alla chiusura definitiva dei centri di formazione professionale gratuita per gli adulti, mentre per quanto riguarda la formazione per gli studenti delle medie essa verrà data tutta in gestione ai privati, facendo così definitivamente tramontare i percorsi di formazione gratuiti e pubblici assicurati finora dai centri presenti sul territorio veneto.

Si realizza così quanto temuto dal M5S: Zaia e la sua Giunta, in primis l’assessore Donazzan, che hanno sempre contrastato questo servizio, ritenendo dovesse essere gestito esclusivamente dai centri ed enti privati,  in un’ottica di presunto rigore e risparmio chiesti a livello nazionale,  distruggono quei centri, che fin dal 1970 – data della loro istituzione – hanno rappresentato l’unico strumento di accompagnamento gratuito al lavoro presente sul territorio italiano, svolgendo un ruolo fondamentale in materia di sostegno e riqualificazione professionale, sia per i giovani che per gli adulti disoccupati.

E’ evidente come dietro a queste scelte in ambito di formazione professionale, ci sia un preciso disegno non solo regionale, ma anche nazionale che mira a privatizzare una funzione di diretta derivazione costituzionale, e che riveste altresì il carattere di servizio di interesse pubblico, avendo questi Centri il compito di sostenere e riqualificare gli adulti disoccupati o esclusi temporaneamente dal mercato del lavoro.

Dopo il taglio delle risorse, con questa delibera viene decretata la definitiva privatizzazione del settore della formazione professionale e dei suoi istituiti, con la conseguenza di sottrarre ai cittadini una preziosa risorsa che noi sosteniamo debba rimanere pubblica e gratuita.

Share Button



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: ariannaspessotto#M5S : http://www.ariannaspessotto.it/centri-formazione-professionale-via-libera-zaia-alla-chiusura-definitiva/