Caso ‪Baratter‬: il giudice ritiene ammissibile l’opposizione di Fraccaro all’archiviazione
Caso ‪Baratter‬: il giudice ritiene ammissibile l’opposizione di Fraccaro all’archiviazione

Caso ‪Baratter‬: il giudice ritiene ammissibile l’opposizione di Fraccaro all’archiviazione

Caso ‪Baratter‬: il giudice ritiene ammissibile l’opposizione di Fraccaro all’archiviazione




La notizia che il Gip ha ritenuto ammissibile la mia opposizione all’archiviazione del «caso Baratter» mi riempie di soddisfazione e non fa che confermare la fondatezza della denuncia sollevata dal M5S contro un fatto politicamente vergognoso.

Ringraziamo la magistratura, alle cui indagini ci rimettiamo affinché ogni aspetto giuridico legato a questa vicenda sia finalmente chiarito. La giustizia farà il suo corso e noi attendiamo fiduciosi.

Il nodo politico della questione, invece, è ancora tutto da risolvere e va risolto subito. Ribadiamo che il consigliere Baratter non può restare al suo posto dopo avere ottenuto il sostegno dagli Schützen alla sua candidatura dietro un corrispettivo in denaro. Firmare un patto di questa natura prima delle elezioni significa ridurre la democrazia ad una ignobile compravendita. Nessun partito della coalizione di maggioranza ha mosso un dito di fronte a questo scandalo politico, anzi: Baratter è stato addirittura «premiato» con un posto nella Consulta per l’elaborazione del Terzo Statuto di Autonomia.

Tutto questo è inaccettabile, perché rischia di creare un precedente, avallando di fronte ai cittadini un simile modo di raccogliere consensi. Con questa vicenda la politica trentina ha davvero toccato uno dei punti più bassi: ma c’è ancora un barlume di speranza.

La decisione del giudice di riconoscere la mia posizione di «persona offesa», vale a dire come cittadino e non come parlamentare, è un atto di grande importanza, perché conferma che tutti i cittadini hanno la facoltà di opporsi e intervenire nell’ipotesi che i loro rappresentanti politici si siano resi responsabili di comportamenti illeciti.

Un risultato per nulla scontato – nel processo sui vitalizi, ad esempio, le parti civili erano state escluse –, che proprio per questo ci riempie di nuovo ottimismo nella nostra battaglia quotidiana per riportare onestà e dignità nelle istituzioni.

Riccardo Fraccaro
deputato e portavoce M5S



FONTE : MoVimento 5 Stelle Trentino