Call to Action: oltre 4 mila iniziative in un anno. Ecco le regioni più attive!

cancellcallto.jpg

di Giancarlo Cancelleri

Per cambiare il nostro paese bisogna partecipare alla vita pubblica e partecipare alla vita pubblica del nostro paese è una delle caratteristiche principali che dovrebbe avere un cittadino attivo.

Non importa come si lo faccia e in nome o per conto di chi, non importa se avviene sotto il vessillo di un movimento politico o di un’associazione, quello che veramente rende unica la partecipazione è il messaggio e l’esempio positivo che vogliamo lanciare agli altri. Sempre più cittadini attivi e sempre meno spettatori della vita pubblica renderanno il nostro paese un posto migliore, d’altronde non possiamo pensare di vivere in un posto migliore se prima non rendiamo migliori coloro che abitano quel posto.

Call to action è una delle funzioni più “giovani” di Rousseau, ma sicuramente tra le più promettenti. Sono, infatti, 4148 le iniziative di cittadinanza attiva che, in poco più di un anno, sono state organizzate “dal basso”. Circa 70 eventi ogni settimana! Un risultato davvero straordinario.

A guidare la classifica per numero di eventi, e lo dico con un pizzico di orgoglio, c’è la Sicilia con 557 attività promosse, seguita dal Lazio che registra 541 eventi e dalla Campania che, con 442 iniziative, ottiene il terzo posto superando di poco la Puglia.

La categoria di iniziative più scelta è, invece, “InformAzione”: oltre un terzo delle “chiamate all’azione” riguarda, infatti, iniziative per promuovere la conoscenza di temi e argomenti specifici o riguarda battaglie nazionali, regionali e locali, ma tantissimi sono anche gli eventi per mobilitare la cittadinanza, pensate oltre 600.

Un premio speciale ed il mio personale ringraziamento vanno ad Abruzzo, Calabria e Molise che risultano essere le regioni con i cittadini più attivi. Vi assicuro che questo è solo l’inizio, facciamo conoscere sempre di più questa semplice funzione di Rousseau che, lo ricordo, è utilizzabile da tutti per riunire cittadini attivi attorno ad un tema specifico e senza il simbolo del MoVimento 5 Stelle, quindi ognuno è davvero libero di poter partecipare a cuor leggero.

Allora, che aspettate, andate su Rousseau a questo indirizzo e “chiamate all’azione” altri cittadini attivi. Gonfiatori di palloncini di tutto il mondo, unitevi!

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it



FONTE : Il Blog delle stelle