Attenzione: un altro piddino fuori di testa
Attenzione: un altro piddino fuori di testa

Attenzione: un altro piddino fuori di testa

Il Segretario Regionale del PD lombardo Alessandro Alfieri, in un’intervista pubblicata da Repubblica, ha dichiarato che i portavoce del Movimento 5 Stelle “amministrano poche decine di comuni e quasi tutti i loro sindaci sono finiti sotto indagine”.
Forse il buon Alfieri si è confuso, lo capisco, è umano.
Anche lui sente il terreno sbriciolarsi sotto i piedi e con esso vede crollare la rete di lobbisti e potere criminale che il PD ha costruito negli anni in Lombardia come nel resto d’Italia.
Il culmine arriverà quando a giugno perderanno Milano, il comune più importante della Lombardia.
Il fatto che io compatisca Alfieri, però, non può distogliermi dal ricordargli che il M5S, ad oggi, non vanta alcun problema giudiziario accertato. Quel partito cui si riferisce si chiama PD o meglio Partito Delinquenziale, il partito di cui è segretario regionale esattamente come Renato Soru, suo omologo sardo, condannato a 3 anni per evasione fiscale e Stefano Graziano, suo omologo campano, indagato e accusato di concorso esterno per associazione camorristica.
Lo stesso partito che da un anno ci ha abituati all’incredibile media di un condannato, arrestato o indagato al giorno.
Ragazzi, vi prego di avere pietà per questi personaggetti, siamo umani e dobbiamo comprenderli.
Il ‪#‎PdAffonda‬ e, mentre noi facciamo proposte per salvare il nostro Paese, non resta che dirgli “‪#‎ArrestanoVoi‬“.



FONTE : Manlio Di Stefano | Un cittadino in Parlamento