Appello al Ministro Orlando
Appello al Ministro Orlando

Appello al Ministro Orlando

Ogni anno, mille miliardi di dollari lascia i paesi in via di sviluppo attraverso una rete di attività di corruzione, come l’uso di società di comodo anonime, affari loschi per le risorse naturali, riciclaggio di denaro ed evasione fiscale. È uno scandalo che mantiene interi popoli intrappolati nella povertà e li spinge, spesso, a emigrare in cerca di un futuro migliore.
Le responsabilità sono pesantemente nostre dato che, per lo più, si tratta dicompagnie nord-occidentali.
I leader mondiali si incontreranno a Londra il 12 maggio per lo “UK’s Anti-Corruption Summit”, un vertice molto importante in cui si parlerà proprio di anti corruzione e lotta all’evasione fiscale delle multinazionali.
L’Italia parteciperà a questo summit col suo Ministro della Giustizia Orlando e proprio a lui voglio chiedere di rappresentarci al meglio.
Ho promesso che lo avrei fatto a questi competenti “Giovani Ambasciatori” dell’organizzazione ONE, che si batte per i paesi in via di sviluppo, credo fermamente, come tutto il M5S, nei principi di trasparenza e nella lotta alla corruzione e, quindi, chiedo al Ministro Orlando se si farà portavoce (agendo sull’Italia in primis) delle seguenti necessità:
– implementare un registro pubblico per le informazioni dei beneficiari effettivi delle società;
– sostenere una legislazione europea in merito alla rendicontazione pubblica delle multinazionali paese per paese;
Come vede Ministro, non le chiediamo niente di impossibile, occorre lavorare per arrivare al risultato però.
Per un momento dimentichi di rappresentare il paese con la classe politica più corrotta d’Europa e si impegni per il futuro del nostro mondo.
Io e gli attivisti di ONE vigileremo sulle sue mosse.

one



FONTE : Manlio Di Stefano | Un cittadino in Parlamento