Amsa la beffa per gli assunti Expo: a casa dopo cinque rinnovi

Fatti fuori dopo 36 mesi, non appena scadute le possibilità di proroga ai contratti a termine.

Si è conclusa così la presa in giro del governo Renzi, e del suo fallimentare Jobs Act, ad i giovani lavoratori precari assunti dall’Amsa per far fronte alle necessità d’ampliamento dell’organico imposte da Expo 2015. Passati tre anni, arrivederci e avanti il prossimo…precario con contratto a termine.

Una situazione che in Italia sta toccando moltissimi dei nostri giovani, illusi da una promessa impossibile da mantenere, fatta di mancette e sgravi fiscali. Dei 417 assunti dall’Amsa, solamente meno di cinquanta sono ora stabili a tempo indeterminato. Ovviamente è tutto perfettamente legale, garantito da un sistema capace in questi anni di stabilizzare solamente il precariato. Il tutto avviene ovviamente nell’indifferenza dei sindacati.

Quando il Movimento Cinque Stelle entrerà in Regione Lombardia, quando entrerò, se me darete l’opportunità, in Regione Lombardia, non mollare un passo e approfondire le tematiche legate a lavoro e stabilità sarà una mia priorità. Perché la tutela dell’ambiente e la salvaguardia della salute dei cittadini lombardi, non possono prescindere da una corretta gestione del rifiuto. E una corretta gestione del rifiuto non può a sua volta prescindere da una stabilizzazione dei diritti dei lavoratori del settore.

VIDEO Luigi Di Maio Presenta I 20 Punti Del Programma Per La Qualità Della Vita Degli Italiani.

L’articolo Amsa la beffa per gli assunti Expo: a casa dopo cinque rinnovi proviene da Massimo De Rosa.



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: Massimo De Rosa : http://www.massimoderosa.it/amsa-la-beffa-gli-assunti-expo-casa-cinque-rinnovi/