Al lavoro per fermare lo smog e il consumo di suolo

Quello del Movimento Cinque Stelle in Lombardia è un buon risultato.

Il merito va agli attivisti e ai cittadini che in questi mesi hanno fatto un lavoro più che straordinario. Persone che mi sento di ringraziare una per una, anche per l’affetto e il sostegno dimostratomi personalmente. 1674 preferenze a Milano e provincia rappresentano per me un risultato che va oltre alle aspettative. L’appoggio ricevuto dai territori è stato sicuramente molto importante. Questi gruppi hanno da sempre svolto un lavoro eccezionale per il Movimento. Durante questi cinque anni abbiamo sempre collaborato, mettendo prima di tutto al centro le esigenze del territorio.

Ora è già tempo di metterci al lavoro e per chi vorrà lavorare per il territorio, la porta del mio ufficio sarà sempre aperta. Le prime cose su cui ho intenzione di lavorare per la Lombardia sono: una legge che fermi il consumo di suolo e di conseguenza le inutili colate di cemento, il potenziamento del trasporto pubblico pendolare, attraverso incentivi per le infrastrutture e tramite l’introduzione del biglietto unico e sviluppare una strategia pluriennale per la qualità dell’aria, di modo da tutelare la salute e la qualità di vita dei cittadini Lombardia.

Ovviamente senza dimenticare le battaglie già in corso.

Sono a disposizione e in ascolto delle esigenze dei gruppi. Sicuramente porteremo avanti le battaglie già cominciate come quella relativa alla bonifica dall’amianto dell’area Ex-Torriani a Cologno Monzese e ci impegneremo al massimo per salvaguardare i territori del Sud Milano e del Parco del Ticino dall’inutile superstrada Vigevano-Malpensa. Un progetto vecchio di oltre vent’anni, incapace ormai di rispondere alle esigenze di un territorio che al contrario rischia di devastare.

L’articolo Al lavoro per fermare lo smog e il consumo di suolo proviene da Massimo De Rosa.



FONTE : Massimo De Rosa