Abitare condiviso
Abitare condiviso

Abitare condiviso

Area Servizi Sociali e Sanità
PROGETTO ABITARE CONDIVISO

Obiettivo: nutrire il benessere sociale – sanitario – economico della persona in situazione di difficoltà, quali quelle relative al disagio mentale, all’invecchiamento, alla solitudine socio-familiare.

Azione: dare avvio alla realizzazione di residenze rollettive in collaborazione con i diversi professionisti in ambito medico, economico, sociale, pubblico e privato.

Residenze Collettive
E’ una opportunità che mette in primo piano il benessere della persona, in termini di qualità della vita, di autonomia, di relazioni sociali.
Si tratta di dare avvio e supporto a residenze, con spazi confortevoli per chi vi abita, prive di barriere architettoniche, che contemplano la possibilità di coltivare un piccolo orto in condivisione, ipotizzando una riqualificazione di vecchi siti ora in disuso e/o un utilizzo di case, i cui proprietari non riescono per motivi economi o di salute a mantenere.
Queste residenze possono diventare luoghi aperti al contesto sociale più allargato, attraverso collaborazioni con scuole, Asl, economia locale, turismo selezionato.
L’attivazione di nuove forme di abitare condiviso rappresenta indubbiamente un processo complesso, che richiede il coinvolgimento e la collaborazione di molteplici attori provenienti da diversi settori professionali (istruzione, sanità, associazioni varie). Le sinergie tra i diversi protagonisti può essere il motore principale di questo processo e può riguardare entrambi i settori pubblico e privato. Per fare questo il coinvolgimento trasversale di tutti i settori della società (sociale, professionale, economico e politico) è fondamentale: portare sullo stesso tavolo di discussione tutti questi attori sarà l’opportunità più grande da considerare in prospettiva.

di Antonella Congiu



FONTE : Movimento 5 Stelle Cagliari