4 marzo: come si vota

Il voto per le Politiche 2018 è alle porte e occorre arrivare tutti preparati, ecco cosa vi serve sapere.
Per prima cosa, verificate che la vostra tessera elettorale abbia spazi disponibili, se così non fosse occorre rinnovarla recandovi in Comune.
Il 4 marzo, invece, dovrete recarvi ai seggi ricordando di portare con voi un documento d’identità valido e la tessera elettorale.
Al seggio riceverete una sola scheda per la Camera e una sola scheda per il Senato (se avete più di 25 anni d’età).
ATTENZIONE a mettere massimo due X sulla scheda perché l’unico voto valido si ottiene facendo un solo segno sul simbolo del M5S oppure uno sul candidato uninominale oppure su entrambe le cose. L’importante è stare sempre sul nostro riquadro che, non essendo in coalizione, avrà esclusivamente i nostri candidati e il nostro simbolo.
ATTENZIONE, il voto disgiunto non esiste con questa legge elettorale quindi, se mettete una X sul M5S non potrete metterne un’altra altrove, pena l’annullamento della scheda.
Infine, non si possono esprimere preferenze sui singoli candidati della lista proporzionale, quindi, non scrivete nulla sulla scheda e non segnate i nomi del listino.
Il VOTO IDEALE è quello espresso con una sola X sul simbolo del M5S (come in figura) o sul nome del candidato uninominale (“MANLIO DI STEFANO” nel mio caso).
Passate parola!



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: : http://www.manliodistefano.it/4-marzo-come-si-vota/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: Contenuto Protetto !!!