Press obituary/5: I gruppi editoriali

dati_editori.jpg

“Questo quinto post sulla morte dei giornali sarà inserito nello studio “Press obituary” di prossima pubblicazione su questo blog. La fine dei giornali è una delle cose più prevedibili del nostro futuro, gli unici che non lo sanno ancora sono i giornalisti. Si tratta solo di stabilire la data del decesso che da Stato a Stato varia tra i 5 e i 10 anni.

Sono stati presi in considerazione i ricavi da pubblicità dei principali gruppi editoriali italiani Rcs, Gruppo Espresso, Gruppo Editoriale Mondadori, Gruppo 24 Ore, Poligrafici Editoriale, Caltagirone Editore. Secondo il recente rapporto della Fieg “La stampa in Italia 2011–2013” (uscito ad aprile di quest’anno) il fatturato complessivo dei quotidiani e dei periodici, per quanto attiene l’advertising, in Italia è passato dai 1.588 milioni di euro del 2012 ai 1.252 milioni del 2013 con una flessione in un solo anno di 306 milioni, che percentualmente corrisponde a un meno 21,2.

Gli investitori sono consci del declino dei gruppi editoriali, che non è certo una novità per gli osservatori più attenti. Abbiamo raccolto i dati delle variazioni gli ultimi 5 anni in borsa dei gruppi editoriali italiani sopracitati, i quali hanno perso rispettivamente:
RCS: -89,57%
Mondadori: -79,67%
Sole 24 ore: -70,94%
L’Espresso: -54,38%
Caltagirone Editore: -54,21%
Poligrafici Editoriale: -48%
dati da Yahoo!Finanza

Investire oggi in borsa su un quotidiano o un gruppo editoriale è come investire sulla stele di pietra del codice di Hammurabi.” Gianroberto Casaleggio

Post precedenti:

Press obituary/1 Pubblicità
Press obituary/2 Estinzione
Press obituary/3 Iceberg Italia
Press obituary/4: Pure Player 2013

PS: Giorgio Filosto, Orazio Ciccozzi, Pierfrancesco Rosselli, Daniele Lombardi, hanno approfittato del loro ruolo di responsabili della sicurezza del palco di Italia5Stelle per occupare il palco stesso. In rispetto per gli oltre 600 volontari che hanno dedicato il loro tempo e lavoro per il successo dell’evento Italia 5 Stelle e delle centinaia di migliaia di attivisti del MoVimento 5 Stelle presenti all’evento, i 4 sopracitati sono fuori dal MoVimento 5 Stelle.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/2014/10/press_obituary5_i_gruppi_editoriali.html

(1)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Falsità su M5S, “La Provincia Pavese” rettifica

By stefano bolognini

Ieri sulla “La Provincia Pavese” è comparso un articolo a firma Anna Ghezzi che riporta una dichiarazione mai rilasciata dal Sindaco di Cava Manara e cioè: “Colpisce il silenzio assordante dei Consiglieri Regionali Giuseppe Villani, Angelo Ciocca e Iolanda Nanni sulla questione”.
Il Sindaco di Cava ci ha chiamato per confermarci che la dichiarazione corrisponde al FALSO e che anzi lui ha riconosciuto alla giornalista che, fra i tre consiglieri regionali pavesi, l’unica che si sta battendo con AZIONI ISTITUZIONALI concrete (di cui “La Provincia Pavese” NON dà notizia al territorio) è Iolanda Nanni di M5S Lombardia.

Sulla discarica di amianto Nanni è l’unica ad aver presentato un’interrogazione e ad aver pubblicato tempestivamente la risposta dell’Assessore Terzi giovedì scorso con COMUNICATO STAMPA inviato anche alla Provincia Pavese che, GUARDA IL CASO, tre giorni dopo getta discredito sulla mia immagine.

Ecco l’articolo:

La Provincia Pavese oggi rettifica quanto pubblicato ieri, con un articolo che attesta il concreto operato istituzionale di Iolanda Nanni e del M5S Lombardia per contrastare il dissennato progetto di discarica di amianto a Cava Manara.

Ecco il nuovo articolo:

FONTE:: http://www.lombardia5stelle.it/2014/10/20/falsita-su-m5s-la-provincia-pavese-rettifica/

(3)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Le minacce mafiose non ci spaventano! Solidarietà a Maria Edera

maria_edera_mafia.jpg

Maria Edera Spadoni, portavoce M5S alla Camera, è stata vittima di minacce mafiose. La solidarietà che le esprime il MoVimento 5 Stelle non è di sole parole, ma di fatti concreti. I candidati M5S alle elezioni regionali in Emilia Romagna già qualche settimana fa hanno dichiarato che si presenteranno aderendo a livello programmatico a tutte le iniziative di lotta alle mafie e alla corruzione promosse da Riparte il Futuro-Libera. Quello che serve alla nostra società è trasparenza in ogni candidatura e nella scelta della gestione di fondi e appalti, con più stringenti norme contro la corruzione e contro le infiltrazioni mafiose, per proseguire con campagne culturali e informazione. No all’omertà. E l’onestà tornerà di moda!

“Ieri all’evento nazionale sull’acqua pubblica in piazza Martiri 7 Luglio abbiamo parlato di tante cose. Io ho ricordato il pericolo delle infiltrazioni mafiose che purtroppo riscontriamo anche nel nostro territorio. Ho ricordato che i parlamentari emiliano romagnoli del Movimento 5 Stelle hanno richiesto due settimane fa le dimissioni del sindaco di Brescello (Re) Coffrini dopo le sue dichiarazioni su Grande Aracri, condannato in via definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso nel 2008. Alla fine dell’evento si sono avvicinate tre persone. Una di queste mi ha detto che il nome di Grande Aracri non lo devo più nominare. Oggi ho sporto denuncia verso ignoti.” Maria Edera Spadoni, cittadina alla Camera dei Deputati, MoVimento 5 Stelle

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/2014/10/le_minacce_mafiose_non_ci_spaventano_solidarieta_a_maria_edera.html

(13)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

La stangata: una tassa da pagare ogni due giorni

tasse_fine_anno.jpg

“Nei prossimi mesi di novembre e di dicembre le imprese e le famiglie italiane saranno chiamate a versare oltre 91 miliardi di euro di imposte. Tra il versamento delle ritenute Irpef dei dipendenti e dei collaboratori familiari, le ritenute in capo ai lavoratori autonomi, l’Iva, gli acconti Irpef, Ires e Irap, il versamento dell’ultima rata dell’Imu e della Tasi, le aziende dovranno onorare 25 scadenze fiscali: in linea teorica una ogni 2 giorni. Una pioggia di scadenze che potrebbe mettere in seria difficoltà moltissime piccole imprese a causa della cronica mancanza di liquidità. Ma quante sono le tasse che gravano sugli italiani? L’Ufficio studi della CGIA ne ha contate un centinaio. Quali sono le imposte più curiose? Spulciando l’elenco segnaliamo l’addizionale regionale all’accisa sul gas naturale (in buona sostanza una tassa sulla tassa), l’imposta provinciale di trascrizione, l’imposta sulle riserve matematiche (tassa in capo alle società di assicurazione). Nonostante siano tantissime e molte di loro siano sconosciute ai più, il gettito, invece, si concentra su pochissime voci. Le prime 10 imposte – Irpef, Iva, Ires, Irap, imposta sugli oli minerali, Imu, imposta sui tabacchi, addizionale Irpef regionale, ritenute sugli interessi e altri redditi da capitale e l’imposta sul lotto – hanno garantito nel 2013 oltre l’83 per cento del gettito tributario. Per l’anno in corso, fa sapere la CGIA, tra imposte e tributi lo Stato e le Autonomie locali incasseranno 487,5 miliardi di euro. Se aggiungiamo anche i contributi sociali, pari a poco più di 216 miliardi, nel 2014 il gettito fiscale complessivo sfiorerà i 704 miliardi di euro. Una cifra da capogiro.” CGIA

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/2014/10/la_stangata_una_tassa_da_pagare_ogni_due_giorni.html

(2)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Incontro Barillari e Task Force M5S Sanità con i Dirigenti ASL Latina

By Michela Zappullo

Il giorno 13 Ottobre 2014, ore 15 circa, alla presenza del Direttore Generale ASL Latina Michele Caporossi; del Direttore del Distretto 1 ASL Latina Belardino Rossi; del Direttore Sanitario Alfredo Cordoni e del Direttore Amministrativo Vania Rado. Il consigliere Regionale Davide Barillari, accompagnato da due tecnici della task force sanità M5S, e la Portavoce al […]

FONTE:: http://www.latina5stelle.it/incontro-barillari-e-task-force-m5s-sanita-con-i-dirigenti-asl-latina/

(2)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Conflitto d’interessi in aula solo per il rinvio, M5S: approvarla subito

By M5S Camera News

renzi-berl.jpg

Dopo vent’anni continuano a prenderci in giro. Vent’anni per appaltare la legge sul conflitto d’interessi a chi? Ma a Berlusconi naturalmente. E chi assicura i suoi voti per farla passare? Ma il Pd naturalmente, con un blitz in commissione, messo a segno di notte per nascondere la vergogna. Il PdN (Partito del Nazareno) colpisce ancora.

La legge arriva in aula solo grazie all’impegno costante dei portavoce del MoVimento 5 Stelle che hanno battagliato mesi per spingerla fin sulla soglia dell’aula di Montecitorio. Sarà avviata la discussione generale e amen: con la legge di stabilità alle porte sarà rinviata a data da destinarsi.

Ma è una legge vuota, che nasce già con l’handicap. Che non ha neanche una definizione di conflitto d’interessi. Che non agisce in modo preventivo ma solo a danno già fatto – chissà, magari dopo vent’anni scopriremo che Berlusconi era in conflitto d’interessi.

Il M5S farà di tutto per modificare la legge, per intaccare anche gli atti emanati da chi agisce per proprio tornaconto invece che per il bene collettivo, rendendoli nulli. Per prevedere la decadenza dalla carica.

E questa legge deve essere approvata. Questa settimana. I partiti sono avvertiti.

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/10/conflitto-dinteressi-in-aula-solo-per-il-rinvio-m5s-approvarla-subito.html

(2)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

LA BEFFA DEL GOVERNO SULLA VOLUNTARY DISCLOSURE

By carlaruocco

Lunga la battaglia in Aula e In Commissione sulla “voluntary disclosure”..cioè sull’autodenuncia di chi rivela al fisco i soldi custoditi all’estero!!
Ma il Governo che cosa ha fatto??
Un altro regalo agli evasori…un bel condono per i soliti furbi!!
Ve lo spieghiamo in questo video:

FONTE:: http://carlaruocco.com/2014/10/20/la-beffa-del-governo-sulla-voluntary-disclosure/

(2)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Convocazione Consiglio Comunale del 20 ottobre (eventuale prosecuzione il 21 ottobre)

By admin

E’ convocato per lunedì 20 ottobre alle ore 18.30 presso l’ex Chiesa Confraternita Santa Croce il Consiglio Comunale di Beinasco, per la trattazione dei seguenti argomenti. COMUNICAZIONI VOTAZIONE DELIBERAZIONI 1. Approvazione verbali adottati dal consiglio comunale nelle sedute del 7 e del … Continua a leggere

FONTE:: http://www.beinasco5stelle.it/2014/10/20/convocazione-consiglio-comunale-del-20-ottobre-eventuale-prosecuzione-il-21-ottobre/

(13)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

TERNI SI DIFENDE

By [email protected] (Movimento 5 Stelle Perugia)

Venerdi 17 Ottobre si è svolta ha Terni una imponente manifestazione a difesa dell’azienda siderurgica che è il simbolo della sua storia industriale .
La storia del passaggio della acciaieria dallo stato fino alla tedesca Tyseen Krupp è la narrazione della incapacità dei tanti governi che si sono succeduti di attuare una politica industriale degna di questo nome.
Con l’ingresso in Europa,l’eliminazione delle frontiere e dei dazi doganali ,tutte le aziende italiane sono entrate in competizione con quelle degli altri stati aderenti all’unione ,a condizioni di enorme svantaggio sia per il livello di tassazione ,sia per il costo del denaro sia per il costo del lavoro.
Questa guerra non dichiarata,ha portato alla delocalizzazione di migliaia di aziende,anche quelle che avevano ricevuto sostanziosi aiuti economici dallo stato,lasciando centinaia di migliaia di lavoratori senza una occupazione.
La multinazionale tedesca,che persegue i suoi interessi con molta determinazione,ridicolizzando la politica confederale della concertazione,per massimizzare i PROPRI profitti, ha messo mano alla procedura di mobilità, accantonata un mese fa su richiesta del Mise. Sono state spedite 537 lettere di licenziamento e sono stati cancellati, con decorrenza da ottobre, tutti gli accordi aziendali di secondo livello.
In assenza di un’intesa al tavolo, i tedeschi ora marciano dritti verso gli obiettivi di efficienza (100 milioni i risparmi previsti) del piano industriale: ogni possibilità di mediazione, spiegano i dirigenti di Tk, potrà ora essere messa in campo solo nell’ambito dei novanta giorni previsti per legge dalla procedura di mobilità.

Stiamo assistendo al tentativo di liquidazione dell’inox italiano a favore di quello tedesco e finlandese.
Siamo sempre più convinti che i pessimi accordi firmati in sede Europea di cui il fiscal compact, il pareggio di bilancio e il TTIPA,aumentano la velocità con cui questo paese si avvicina al fallimento.
Crediamo sia indispensabile che settori strategici come l’acciaio tornino in mano allo stato.
Non abbiamo nessuna fiducia nei sindacati confederali ne nei vari partiti,crediamo che solo i lavoratori possano rappresentare l’interesse della città nelle sedi istuzionali e non dove si discuterà la sorte dello stabilimento siderurgico.
Ai lavoratori della azienda va tutta la nostra solidarietà !

MoVimento 5 Stelle Perugia

FONTE:: http://www.perugia5stelle.it/index.php?option=com_content&view=article&id=184:terni-si-difende&catid=81&Itemid=464

(11)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

CS – M5S Riccione – Breaking News – I grillini governano Riccione (di fatto)

By Renzo Stefanini

image

Abbiamo appurato che ad Ottobre il consiglio comunale salterà perchè non c’è nulla
da discutere tranne una mozione del Movimento 5 Stelle.

All’ultima riunione dei capigruppo (14 ottobre) sembra che un consiglio comunale si
dovrà per forza tenere il 6 novembre per improrogabili urgenze dell’amministrazione.

Analizzando le pratiche temporaneamente proposte ci si accorge che:
1) Una pratica riguarda una variazione di bilancio che va a prelevare, si badi bene,
dal fondo di riserva proponente assessore Monaco
2) Una verbosa e retorica approvazione delle linee programmatiche di mandato,
proponente sindaco Tosi
3) L’istituzione di un sistema di monitoraggio finalizzato alla tutela della salute
pubblica, proponente M5S Cicchetti
4) La proposta di una consulta comunale attività economiche legate al turismo, proponente
M5S Ripa
5) Mozione sul famigerato decreto in discussione in parlamento denominato “Sblocca Italia”,
proponente M5S Cicchetti di cui il sindaco se ne è già impadronito di una parte pubblicamente
per le norme che riguardano gli inceneritori.

Cioè un sindaco con 7 assessori, 14 consiglieri di maggioranza, 7 dirigenti, oltre 400
dipendenti, oltre 1,5 milioni di stipendi al mese erogati, in due mesi riesce a portare
all’attenzione della città due provvedimenti.

Due consiglieri del Movimento 5 Stelle con 100 euro di gettone complessivi per il consiglio
comunale riescono a presentare tre provvedimenti.

Ovviamente non è una critica all’apparato comunale di cui comprendiamo benissimo l’umiliazione,
quanto ad una dirigenza politica incapace di governare una città complessa come Riccione e fa
passare mesi senza presentare alla città uno straccio di proposta che non siano quelle obbligate
dalla legge.

Nel bando delle ipotizzate tre nuove comunicatrici da 118mila euro c’è specificato altissima
specializzazione: in effetti per riempire il vuoto siderale di questa amministrazione di
specializzazione ce ne vuole di altissima, che arrivi almeno fino ad Alfa Centauri…e senza
autista del sindaco per arrivarci, si spera !!

FONTE:: http://www.riccione5stelle.it/cs-m5s-riccione-breaking-news-i-grillini-governano-riccione-di-fatto/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=cs-m5s-riccione-breaking-news-i-grillini-governano-riccione-di-fatto

(39)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Mail bombing sull’amministrazione Tosi per la trasparenza negata.

By Renzo Stefanini

image

Il PEG (piano economico di gestione) approvato con deliberazione di Consiglio

Comunale n.41 del 25/09/2014 (contrario il voto del M5S) recita:

Le procedure di trasmissione degli atti e documenti alle caselle di posta elettronica degli
Amminstratori, nonché le procedure di convocazione del C.C. e delle Commissioni, con
promemoria tramite SMS e deposito della documentazione in area risevata del portale,
sono state correttamente avviate e attualmente regolarmente utilizzate e monitorate.
L’obiettivo è stato realizzato e concluso.

Orbene, come gruppo consigliare abbiamo chiesto via email accesso agli atti nelle
seguenti date: 05 settembre: Rischio idrogeologico Scuole Fornace e Sostegno Scolastico,
in data 06 settembre: Pagamenti autista del sindaco, in data 11 settembre: Nomina dei
dirigenti a tempo determinato.

Ebbene a tutt’oggi 13 ottobre l’amministrazione della trasparenza e dell’apertura alla
città dei cassetti nascosti dell’amministrazione non ha fornito altro che un antico
modulo di richiesta d’accesso che ridicolizza quanto scritto nel PEG 2014.

Per questo motivo il M5S di Riccione da oggi e fino a quando non avrà risposta inizia
una singolare forma di protesta.

Ogni giorno verrà inviata copia delle 3 richieste sulle caselle di posta elettronica
del sindaco e del presidente del consiglio comunale.

Prima di intasare la giustizia con un esposto preferiamo intasare il tablet fighetto
del sindaco Tosi !!

image

FONTE:: http://www.riccione5stelle.it/con-preghiera-di-pubblicazione-ringraziamo-anticipatamente-ufficio-stampa-movimento-5-stelle-riccione-mail-bombing-sullamministrazione-tosi-per-la-tras/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=con-preghiera-di-pubblicazione-ringraziamo-anticipatamente-ufficio-stampa-movimento-5-stelle-riccione-mail-bombing-sullamministrazione-tosi-per-la-tras

(35)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

La Tosi é allergica ai Consigli Comunali

By Renzo Stefanini

image

Sembrano passati anni dalla serata di insediamento di questa nuova

Amministrazione e dalla valanga di buoni propositi, lanciati dalla Tosi
subito dopo aver indossato la fascia di Sindaco.
Ne ha dette e continua a dirne talmente tante, che nemmeno lei si ricorda
più le parole spese (Efficienza, condivisione, trasparenza); col senno di
poi, parole vuote atte solo a strappare qualche applauso e consenso.

Oggi purtroppo, siamo costretti a constatare la scarsa preparazione che
continua a dimostrare nella gestione della macchina amministrativa.

Il Comune di Riccione, vanta oltre 400 dipendenti, di cui 7 dirigenti, che costano
ai cittadini ben 17 milioni di euro e non è accettabile, ricevere delle
comunicazioni come quella inviata dal Presidente del Consiglio Comunale
che ci informa che: – La seduta di Consiglio comunale in programma per il
giorno 16-10-2014 non avrà luogo, non essendovi pratiche pronte relative a
deliberazioni consiliari -

Sono molteplici i problemi della nostra città che necessitano di soluzioni e
non ci possiamo certo permettere di aspettare le comodità del nostro Sindaco
che con nonchalance, chiude le porte del confronto con l’opposizione.

Si è dimostrata di fatto incapace di dare delle linee programmatiche precise al
fine di mettere in condizioni gli uffici comunali, di poter sbrogliare le
pratiche necessarie al naturale svolgimento delle mansioni a cui i cittadini
ci hanno chiamati.

Non avevamo compreso infine ,che la Condivisione era riferita ai soli capitoli
di spesa dei quali l’ultimo in ordine di apparizione sono i 112 mila euro spesi
a sorpresa, per i 3 “indispensabili” nuovi addetti alla comunicazione.

FONTE:: http://www.riccione5stelle.it/la-tosi-e-allergica-ai-consigli-comunali/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=la-tosi-e-allergica-ai-consigli-comunali

(28)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Successo FIRMA DAY!

By Vincenzo Torbino

FIRMADAY

Siamo arrivati a ben 94 firme ponendoci come il comune piu prolifico in rapporto al numero di abitanti ed il terzo in valore assoluto dopo Modena e Carpi ma meglio di Sassuolo e Formigine che hanno comunque piu abitanti, ma questo è un confronto puramente formale.
In provincia abbiamo gia oltre 1200 firme…poco meno del limite max presentabile (1250).

Complimenti a tutta la provincia!

GRAZIE a tutti dal e al MoVimento
Stay Tuned!

FONTE:: http://www.castelfranco5stelle.it/2014/10/20/successo-firma-day/

(40)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Italia 5 Stelle: Osimo ha fatto la sua parte

By admin

Il 10, 11, 12 ottobre si è svolto al Circo Massimo di Roma l’evento “Italia 5 Stelle”, a cui hanno partecipato centinaia di migliaia di persone.

La scenografia è stata maestosa: sono stati sistemati dei gazebo, disposti a disegnare la sagoma dell’Italia, in cui erano presenti gli eletti e gli attivisti di quasi tutti i comuni e le regioni del M5S, appositamente venuti per incontrare i cittadini.

Anche noi di Osimo abbiamo partecipato con un gruppo nutrito tra cui i nostri Consiglieri Comunali: il nostro gazebo con la scritta “OSIMO” ben in evidenza, era posizionato nella parte dedicata alle Marche. Siamo entrati in contatto con moltissime persone che ci hanno chiesto informazioni, ed hanno mostrato interesse per le iniziative che abbiamo svolto sino ad oggi.

Tre stand sono stati dedicati ai parlamentari di Camera e Senato e a quelli europei, presenti anche loro per rispondere alle domande della gente.

Su un grande palco si sono alternate le testimonianze degli eletti 5 Stelle e le performance di gruppi musicali, tra cui il grande cantautore Edoardo Bennato.

Se dal 2009 ad oggi il M5S è riuscito ad entrare in 600 comuni con 2000 consiglieri, sindaci, centinaia di parlamentari e decine di parlamentari europei senza finanziamenti pubblici e televisioni, vuol dire che la nostra velocità e la nostra determinazione sono inarrestabili. Questo virus non darà scampo alla vecchia politica: è solo questione di tempo.

Di seguito riportiamo una galleria fotografica dell’evento, che ricorderemo come un altro bell’esempio di partecipazione attiva dei cittadini e di democrazia.

Movimento 5 Stelle Osimo

FONTE:: http://www.osimo5stelle.it/2014/10/italia-5-stelle-osimo-ha-fatto-la-sua-parte/

(42)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Gazebo, informiamo i meno tecnologici distribuendo il Volantone a 5 Stelle….

By gravina5stelle

10369686_10204751227331341_442255439584280640_n

Oggi siamo in piazza della Repubblica per informare i meno tecnologici, venite a ritirare la vostra copia del Volantone con l’allegato locale News a 5 stelle…

10600657_10204751226451319_4616827299333142314_n 10672086_10204751227091335_8071429916785998022_n

Potete passare dalla finestra del cittadino tutte le sere per ritirare la vostra copia oppure potete leggerlo online cliccando su

https://gravina5stelle.files.wordpress.com/2012/12/volantino-4.pdf

FONTE:: http://gravina5stelle.wordpress.com/2014/10/19/gazebo-informiamo-i-meno-tecnologici-distribuendo-il-volantone-a-5-stelle/

(38)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Successo M5S per Pescara Vecchia

By Enrica Sabatini

#SuccessoM5S #OrdineESicurezza #PescaraVecchia

Approvata all’unanimità la mozione M5S sull’ordine e la sicurezza nella zona di Pescara Vecchia.

In linea con quanto richiesto dai cittadini che lavorano e vivono in questa fondamentale zona turistica e commerciale della nostra città, il M5S ha richiesto all’attuale amministrazione la convocazione in tempi brevi di una SEDUTA APERTA del Comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza.

In questo modo i residenti e gli esercenti della zona potranno avere finalmente voce nel definire e programmare, insieme a Prefetto, Sindaco, Questore, Presidente della Provincia (ed altre figure coinvolte in tale Comitato), le soluzioni per i problemi del proprio quartiere.

Un’occasione fondamentale che consentirà ai cittadini di interagire concretamente con le istituzioni e di “disegnare” insieme ad esse quelle regole indispensabili che devono essere stabilite (e rispettate) in modo da penalizzare così, concretamente, le attività commerciali che violano le regole, i principi di concorrenza leale e causano problemi di ordine pubblico, e di premiare, sostenere e tutelare, invece, quelle attività “virtuose” portatrici cioè di un divertimento sano e di una qualità enogastronomica importante.

Il centro storico rappresenta un luogo importante per l’identità della nostra città oltre che una preziosa risorsa per il commercio e il turismo pescarese e la valorizzazione di questa zona, così come la tutela di chi vi risiede, deve divenire un obiettivo prioritario e imprescindibile.

#èSololInizio #RispettoRegole #QualitàServizi

FONTE:: http://movimento5stellepescara.it/successo-m5s-pescara-per-pescara-vecchia/

(57)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Mozione ed interpellanza su oneri di urbanizzazione secondaria e destinazione quote enti religiosi

By gianfranco

casa-sulla-roccia-colored

La comunità di Rubano è sempre stata generosa con le opere di culto malgrado essa rappresenti solo il 31% dell’elettorato di Rubano su 12.420 cittadini. Il 69% si adegua inconsciamente alla volontà di spesa di una minoranza della popolazione.

Dobbiamo tenere conto che la chiesa agisce in Italia come un vero e proprio centro di costo oltre che di influenza politica sulle anime degli italiani. In questo Comune si perseguono logiche già viste nel corso della Storia di questo paese andando ad alimentare in continuazione una classe particolare di cittadini che fa comunità a parte con i soldi altrui. Tutte le religioni conosciute al mondo adoperano lo stesso sistema di aggregazione sociale basandosi comunque sul Dio denaro.

“Tanti sono i privilegi cui può beneficiare la Chiesa Cattolica grazie allo Stato italiano: ci sono i finanziamenti come l’otto per mille, quelli per le scuole e le università private cattoliche, senza dimenticare le esenzioni fiscali. Ma forse non tutti sanno che anche i singoli Comuni versano centinaia di migliaia di euro all’anno sui conti corrente delle diocesi locali, attraverso una quota degli oneri di urbanizzazione secondaria.

Non è una materia da trascurare visto che proprio questo connubio con la Chiesa ha determinato la politica di questi ultimi 60 anni qui a Rubano mentre da altre parti, le coscienze dei cittadini si sono rivelate più aperte e meno dormienti, favorendo un ricambio continuo delle forze politiche al governo delle città.

Gli oneri di urbanizzazione secondari riguardano i servizi sociali indispensabili per una comunità come centri civici, scuole, uffici comunali, ma anche chiese ed edifici di culto. La determinazione a chi e per che cosa devono essere destinate tali somma è assolutamente nella completa libera scelta da parte degli enti locali. Tale assunto è stato ribadito nel 2003 dal Ministero dell’economia e delle finanze “.

TESTO MOZIONE

TESTO INTERPELLANZA

FONTE:: http://www.rubano5stelle.it/mozione-ed-interpellanza-su-oneri-di-urbanizzazione-secondaria-e-destinazione-quote-enti-religiosi/

(81)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Corrono fra le braccia di Renzie

renzie_selfie_.jpg

“Stamattina navigando in Rete mi imbatto in questo lancio di agenzia: “- “Oggi si costituisce ufficialmente l’associazione Led, con la quale vogliamo provare a costruire una parte della sinistra di questo Paese, nel rapporto più stretto possibile con il Pd, perché siamo convinti che il processo di innovazione inaugurato da Renzi sia importante per il tutto il Paese”. Così Gennaro Migliore spiega i punti principali attorno ai quali ruoterà la nuova associazione. All’incontro, oltre ai fuoriusciti da Sel, anche il presidente del Pd, Matteo Orfini e Gianni Cuperlo. -“. Poi mi sono ricordato di quando questo Migliore, insieme ai suoi amici di Sel, fingeva di attaccare il Governo e mostrava la Costituzione in Parlamento contro l’Italicum, facendo finta opposizione. Ora corrono da Renzi fondando l’ennesimo partito. Quanta coerenza. Applausi”.
Gennaro P.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/2014/10/corrono_fra_le.html

(61)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Minacce mafiose a Maria Edera Spadoni: Solidarietà totale alla nostra Cittadina portavoce M5S alla Camera dei Deputati – NON CI FACCIAMO INTIMIDIRE

By Segreteria

Pubblichiamo qui sotto, l’articolo on-ne della Gazzetta di Reggio.
Totale solidarietà alla Parlamentare montecchiese Maria Edera Spadoni, che ricordiamo ha presentato un’interrogazione parlamentare, anche per quanto riguarda i recenti avvenimenti di Montecchio Emilia.

Se questi soggetti pensano di intimidirci, sappiano che con noi si sbagliano di grosso.

MoVimento 5 Stelle di Montecchio Emilia

http://gazzettadireggio.gelocal.it/reggio/cronaca/2014/10/19/news/minacciata-la-parlamentare-m5s-spadoni-1.10145898

Minacciano la Spadoni: “Non nominare più Grande Aracri”
L’episodio è avvenuto ieri durante l’iniziativa sull’acqua pubblica. Tre persone si sono avvicinate alla parlamentare dei 5 stelle, che ha sporto denuncia.

REGGIO EMILIA. “Ieri all’evento nazionale sull’acqua pubblica in piazza Martiri 7 Luglio abbiamo parlato di tante cose. Io ho ricordato il pericolo delle infiltrazioni mafiose che purtroppo riscontriamo anche nel nostro territorio. Ho ricordato che i parlamentari emiliano romagnoli del Movimento 5 Stelle hanno richiesto due settimane fa le dimissioni del sindaco di Brescello (Re) Coffrini dopo le sue dichiarazioni su Grande Aracri, condannato in via definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso nel 2008. Alla fine dell’evento si sono avvicinate tre persone. Una di queste mi ha detto che il nome di Grande Aracri non lo devo più nominare. Oggi ho sporto denuncia verso ignoti”. Così racconta Maria Edera Spadoni, parlamentare reggiana del Movimento 5 Stelleche ieri, al termine del flasch-mob organizzato dai grillini sull’acqua pubblica, avrebbe ricevuto le gravi minacce.

FONTE:: http://www.montecchioemilia5stelle.it/minacce-mafiose-a-maria-edera-spadoni-solidarieta-totale-alla-nostra-cittadina-portavoce-m5s-alla-camera-dei-deputati-non-ci-facciamo-intimidire/

(93)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

L’apocalisse alimentare arriva con il Ttip

carne_Avariata.jpg
TTIP: il video che nessuno vi farà mai vedere
03:37

“Il premier Matteo Renzi lo ha definito “vitale”. Gli industriali italiani lo considerano una benedizione. Gli scettici, invece, lo descrivono come un’apocalisse. Nessuno, però, al momento sa bene cosa sia il Ttip, il Trattato transatlantico sugli investimenti che Europa e Stati Uniti stanno negoziando da diversi mesi. Sulle trattative in corso e gli accordi finora raggiunti vige infatti la massima segretezza. Eppure, l’approvazione del Ttip potrebbe cambiare le nostre vite.
Con il Trattato transatlantico potrebbe nascere la più grande area di libero scambio del mondo: niente più dazi, niente più confini commerciali tra Europa e Usa. E questo, secondo quello che sostiene il governo italiano, porterebbe a un aumento del Pil italiano tra lo 0,5% e addirittura il 4, a più posti di lavoro, più esportazioni (si calcola il 28% in più).
Ma tutto ciò rischia di avere un costo elevato. Insieme alle barriere tariffarie salteranno anche alcune barriere non tariffarie. Vale a dire regole, controlli e standard minimi richiesti per la circolazione della merce, norme sulle sostanze chimiche tossiche, leggi sanitarie, prezzi dei farmaci, libertà di Internet e la privacy dei consumatori, l’energia, i brevetti e copyright e gli albi professionali. Meno regole potrebbe significare ripercussioni enormi, innanzitutto sul settore agro alimentare che in questa trattativa gli Usa considerano strategico.
Tutti i negoziatori europei al momento lo negano, ma per molti il rischio è che il Ttip possa spalancare le porte a carni trattate con ormoni e antibiotici, latte arricchito e produzioni con organismi geneticamente modificati. E a vigilare sulla corretta applicazione del Trattato ci sarebbe un tribunale internazionale privato le cui decisioni saranno superiori alle sentenze dei tribunali e alle leggi dei parlamenti nazionali.
Vista la segretezza dei negoziati il dubbio è più che legittimo: il Ttip sarà una grande opportunità o un pericolo per le piccole imprese e i consumatori italiani?”. (fonte)

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/2014/10/lapocalisse_ali.html

(91)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Gibertoni (M5S): Lo SbloccaItalia: cinque buchi neri che inghiottiranno l’Emilia-Romagna

By Nicola Spallanzani

giulia_gibertoni

Lo Sfascia Italia di Renzi e Delrio porterà solo danni ambientali, sociali ed economici all’Emilia Romagna, che è già una delle Regioni più inquinate d’Europa.

Qualche esempio calato sul territorio dell’Emilia Romagna.

a) Per colpa della dell’articolo 35 che prevede l’importazione di rifiuti da tutta Italia, non si riusciranno a dismettere gli 8 inceneritori presenti in Regione. Iren ed Hera, poltronifici degli uomoni di Pd e Forza Italia ringraziano.
b) Mentre il Pd emiliano-romagnolo a parole dichiara: “stop al consumo di suolo”, da Roma il Governo a guida Pd facilita nuove cementificazioni rendendo ad esempio “opera strategica” uno spreco inutile come l’autostrada Cispadana. Tutto questo nonostante il parere contrario del Ministero dei Beni Culturali. L’emendamento soppressivo del M5S in Commissione Ambiente è stato bocciato dal Pd.
c)Come denunciato da Libera-Riparte il Futuro le norme previste in tema di appalti e opere pubbliche, favoriranno nuovamente corruzione e infiltrazioni mafiose sul territorio, un problema gravissimo per l’Emilia-Romagna.
d)Verranno facilitate le ricerche per trivellazioni ed estrazioni di idrocarburi dal suolo, ignorando problemi di subsidenza e le possibili concause di terremoti. Gli enti locali, inclusa la Regione Emilia Romagna verrà esautorata di fatto semplificando le procedure per le richieste e accentrando gli iter autorizzativi dei progetti dalle Regioni al Ministero dell’Ambiente.
e)Si favoriscono processi aggregativi e le privatizzazioni delle ex municipalizzate e si metterà a rischio il processo di ripublicizzazione dell’acqua. Tutto questo nonostante i referendum del 2011.

In Commissione Ambiente alla Camera, dove ieri è terminato l’esame il Movimento 5 Stelle si è opposto a tutto questo ed ha proposto modifiche per migliorare il testo. Ma il Pd insieme a Forza Italia hanno bocciato ogni nostra proposta. Ora la battaglia proseguirà in aula.

La Regione Emilia Romagna a guida 5 stelle si opporrà sul piano legale con ogni strumento ed in ogni sede istituzionale contro questo folle decreto. Al tempo stesso rilancerà sul proprio territorio politiche virtuose di Rifiuti Zero, Stop al Consumo di Suolo, Efficienza Energetica e Fonti Rinnovabili, Tutela dei Beni Comuni, lotta alla corruzione e le infiltrazioni mafiose.

Distinti Saluti

Ufficio Stampa
Giulia Gibertoni
candidata presidente Emilia Romagna
Movimento 5 Stelle

FONTE:: http://modena5stelle.it/2014/10/gibertoni-m5s-lo-sbloccaitalia-cinque-buchi-neri-che-inghiottiranno-lemilia-romagna/

(93)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Mafia: minacce a Spadoni (M5S) “non nomini più Grande Aracri”. Sporta denuncia

By M5S Senato News

grandearacri.jpg

Ieri all’evento nazionale sull’acqua pubblica in piazza Martiri 7 Luglio a Reggio Emilia gli esponenti del Movimento 5 Stelle hanno affrontato diverse tematiche: incluso il rischio d’infiltrazioni mafiose legate allo #sfasciaitalia (Sblocca Italia per Renzi). “Io ho ricordato il pericolo delle infiltrazioni mafiose che purtroppo riscontriamo anche nel nostro territorio a Reggio Emilia e in Emilia Romagna. Ho ricordato che i parlamentari emiliano romagnoli del Movimento 5 Stelle hanno richiesto settimane fa le dimissioni del sindaco di Brescello (Re) Coffrini dopo le sue dichiarazioni su Grande Aracri, condannato in via definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso nel 2008″ denuncia la cittadina alla Camera dei deputati per il Movimento 5 Stelle Maria Edera Spadoni. “Alla fine dell’evento si sono avvicinate tre persone. Una di queste mi ha detto che ‘il nome di Grande Aracri non lo devo più nominare’. Oggi ho sporto denuncia verso ignoti” dichiara Maria Edera Spadoni.

IL VIDEO DENUNCIA DI CORTOCIRCUITO CHE RIPRENDE IL SINDACO DI BRESCELLO (RE) PARLARE CON IL BOSS GRANDE ARACRI.

Nella foto: Il sindaco di Brescello Coffrini a passeggio con Grande Aracri.

Segui @Senato5stelle

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/10/mafia-minacce-a-spadoni-m5s-non-nomini-piu-grande-aracri-sporta-denuncia.html

(145)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Il Caso dei Macachi dell’Università di Modena in Consiglio

By Nicola Spallanzani

salviamo_macachi_modena_28062014

Il M5S, dopo aver preso atto della situazione dello stabulario dell’Università di Modena, ha presentato in data 2 Luglio 2014 – a prima firma Fantoni – un OdG volto a cessare la sperimentazione sugli animali. Due mesi dopo, in data 11 Settembre a prima firma Pacchioni, il PD ha presentato la sua controproposta. Entrambe sono state discusse nell’ultima seduta del Consiglio Comunale – giovedì 16 Ottobre, ed è stato approvato il testo del PD, dall’oggetto:

“Sostegno alle attività di sperimentazione presso il “Centro Servizi Stabulario Interdipartimentale” dell’Università di Modena e Reggio Emilia”. In tale OdG sono state scritte inesattezze che lo pongono al di fuori dei termini di legge.
Il riferimento sarebbe rivolto a quanto riportato nella parte delle “considerazioni”, dove i Consiglieri del PD scrivono “il Centro Servizi Stabulario Interdipartimentale dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia è l’unico allevamento universitario italiano autorizzato di primati”. Ebbene, gli allevamenti di primati sono proibiti dalla direttiva 2010/63/ dell’UE (sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici) recepita in Italia dal Dec. lgs 4 marzo 2014, n. 26, dove all’art.13 se ne fa espresso riferimento come segue al punto “g) vietare l’allevamento nel territorio nazionale di cani, gatti e primati non umani destinati alla sperimentazione;”

​Infatti il 26 giugno l’assessore di Modena Guerzoni in un tavolo proprio con l’Università fu il primo a sostenere la chiusura del suddetto allevamento.​​ ​Sarebbe dunque interessante approfondire a che titolo questi animali sono mantenuti in cattività all’interno dell’Università.

Ma in questo OdG approvato dal Cons. Comunale di Modena gli errori non sono finiti. Infatti, nel successivo paragrafo si legge “a promuovere l’attività di ricerca svolta dall’Università di Modena e Reggio Emilia, anche con il ricorso alla sperimentazione animale, in particolare ove richiesto da norme di legge, e a tutelare l’indispensabile autonomia dei ricercatori nel rispetto del loro rapporto con la comunità scientifica;”

In realtà non esistono norme che richiedano esplicitamente la sperimentazione animale ai fini della ricerca scientifica, anzi, la direttiva europea si orienta proprio verso metodi alternativi come specificato all’art.13 “punto a) orientare la ricerca all’impiego di metodi alternativi;”
Il M5S aveva proposto infatti un OdG molto più serio e rispettoso delle direttive europee, che però è stato bocciato dal Cons.Comunale di Modena, chiedendo alle forze politiche di attivarsi per la dismissione dello stabulario.

In aula la proposta del PD ha trovato il sostegno anche del cons.Pellacani dell’UDC, con un intervento a difesa della ricerca scientifica, nel quale si sostiene che “rinunciando ad essa si torna indietro di secoli”. Noi riteniamo che la ricerca abbia dato il suo grande contributo al benessere dell’uomo proprio perché non si è mai accontentata di un metodo consolidato, non ha mai detto “si può fare solo così”, oppure “non c’è altra strada”, ma ha un costante sguardo in avanti e persegue un’innovazione continua delle tecniche. Se così non fosse, oggi trafugheremmo ancora i cadaveri umani.

A fronte dunque degli errori e della palese illegittimità di certe considerazioni presenti nell’OdG del PD che dimostrano la scarsa padronanza dell’argomento, si invita quindi il Sindaco e la maggioranza che ha aprrovato il testo ad approfondire il tema della ricerca scientifica e ciò che avviene all’interno dello stesso stabulario dell’Università di Modena e Reggio.

​Movimento 5 Stelle Modena​

FONTE:: http://modena5stelle.it/2014/10/il-caso-dei-macachi-delluniversita-di-modena-in-consiglio/

(62)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

M5S: “Solidarietà agli studenti dopo gli scontri a Palermo. “Vanno ascoltati non manganellati”.

By admin

chiara-di-benedetto

“Gli studenti vanno ascoltati, non manganellati: Se si provasse a farlo, forse episodi come quelli visti oggi a Palermo accadrebbero molto più raramente”.

Il Movimento 5 stelle Palermo esprime solidarietà agli studenti coinvolti in scontri con la polizia.

“Dai video che circolano in rete – dicono i parlamentari palermitani alla Camera – non sembra che le forze dell’ordine avessero di fronte feroci contestatori. Eppure sono chiarissime alcune manganellate che potevano benissimo essere risparmiate. Gli studenti sono il futuro del Paese, bisogna investire su di loro e per farlo il dialogo è una tappa essenziale”.

“Il ministro Giannini – afferma la deputata alla Camera Chiara Di Benedetto – si preoccupi anche delle condizioni degli istituti scolastici e non solo di quelli in cui si reca, che prima del suo arrivano vengono tirati a lucido con esteriori, quanto inutili, lavori di maquillage. Si adoperi, il ministro, per sollecitare i suoi colleghi ad accelerare sul versante 8 per mille, facendo pubblicare il modulo che i Comuni attendono per presentare le pratiche che per la prima volta consentiranno alle scuole di usufruire di una fetta delle tasse degli italiani per lavori di edilizia, grazie ad un emendamento nostro alla legge di stabilità”.

The post M5S: “Solidarietà agli studenti dopo gli scontri a Palermo. “Vanno ascoltati non manganellati”. appeared first on Movimento 5 Stelle Palermo.

FONTE:: http://www.palermo5stelle.it/2014/10/19/m5s-solidarieta-agli-studenti-dopo-gli-scontri-palermo-vanno-ascoltati-non-manganellati/

(68)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Vittoria dei cittadini, vittoria del M5S. Bloccata centrale biomassa in Calabria.

By Riccardo Nuti

biomassa_calabria

È arrivato, finalmente, lo stop da parte del Tar Calabria alla costruzione della centrale a biomasse che Enel Green Power voleva realizzare a Mongiana (Vibo Valentia). Il M5S il 7 ottobre aveva depositato tramite Dalila Nesci un’interrogazione parlamentare sulla vicenda rivolta ai ministri dell’Economia e delle Finanze, della Salute e dell’Ambiente, nella quale ha chiesto conto della vicenda e dell’iter del progetto. Si è insistito sulla necessità che “la popolazione sia edotta su possibili rischi di salute od incolumità, in considerazione della distanza della centrale in costruzione dalle case abitate, e possa quindi intervenire, all’occorrenza, con gli strumenti di legge”. L’ordinanza del TAR Calabria ha accolto la richiesta di sospensiva di un gruppo di cittadini che ha deciso di impugnare il provvedimento di autorizzazione (formatosi per silenzio assenso) relativo alla richiesta presentata da Enel nel dicembre 2012 e rilasciato dal comune nel maggio scorso. Le autorizzazioni in questione riguardano la costruzione di un impianto di produzione di energia elettrica da biomassa della potenza di 300kw.
Ad intervenire, ora, è stata la magistratura sospendendo un progetto che presenta troppe falle e troppi buchi nelle autorizzazioni.

The post Vittoria dei cittadini, vittoria del M5S. Bloccata centrale biomassa in Calabria. appeared first on Movimento 5 Stelle Palermo.

FONTE:: http://www.palermo5stelle.it/2014/10/19/vittoria-dei-cittadini-vittoria-del-m5s-bloccata-centrale-biomassa-calabria/

(82)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Ebola a Roma?

ebola_kit.jpg

“L’Epidemia del Virus Ebola, la più violenta mai registrata nella storia, ormai spaventa tutti i Paesi del mondo compresi gli Stati Uniti. Eppure i sintomi di quello che stava per succedere erano chiari: già in aprile 2014 i membri della nostra Commissione sanità avevano studiato e capito la pericolosità del virus ebola e la potenziale epidemia che stava nascendo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità pensava si sarebbe esaurito tutto in pochi mesi con poche centinaia di morti. E invece siamo arrivati ad ottobre 2014 con 4500 morti e 9000 nuovi contagiati e le stime dicono che per dicembre arriveremo a 10.000 contagi a settimana.
Negli Stati Uniti vi sono già dei casi di contagio ed in Europa ulteriori casi, dopo quelli di Spagna e Germania, sembrano inevitabili. E intanto il Governo Italiano procede a rilento, seguendo a ruota gli altri stati per i protocolli di emergenza, ma senza introdurre nessuna misura eccezionale, né prendendo alcuna iniziativa per cercare di prevenire un possibile disastro. Il Ministro Lorenzin, riferendo al Senato in pratica ha detto che possiamo solo aspettare e sperare confidando che i protocolli vengano rispettati e che nulla vada storto in caso di italiani contagiati.
Peccato che proprio in queste ore ci arrivano delle preoccupanti segnalazioni dall’ospedale Spallanzani di Roma, uno dei due centri Italiani destinati alla gestione di una possibile emergenza Ebola. Vi sono gravi carenze nella preparazione del personale (che non faceva esercitazioni da anni) e nella quantità insufficiente del materiale di protezione!
Invece il MoVimento 5 Stelle agisce: dopo la notizia che il virus potrebbe essere contagioso anche nel periodo di incubazione (cosa che renderebbe inutili tutti i protocolli), ha deciso di organizzare un incontro con i vertici del laboratorio IRBM di Pomezia, all’avanguardia nel mondo sulla ricerca di un possibile vaccino in fase di sviluppo e di sperimentazione. Perché il Governo, dall’alto della sua posizione privilegiata, non si attiva e non cerca di aprire un tavolo con i vertici della Glaxo (proprietaria del brevetto) per ottenere un’esclusiva o almeno una convenzione per i propri operatori? Perché mentre tutti i Paesi sono in allerta, i nostri media non riportano notizie chiare e non viene fatta un’informazione sul virus Ebola ai cittadini? Per la sua posizione geografica l’Italia è uno dei Paesi più a rischio per l’Ebola. Dopo mesi passati a sottovalutare il problema non possiamo più aspettare: dobbiamo agire adesso”.
M5S Senato

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

FONTE:: http://www.beppegrillo.it/2014/10/ebola_a_roma.html

(84)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Settimana a 5 stelle n 18

By Azzurra

manlio-di-stefano

*I lavori iniziano lunedì alle 11 con la discussione di due mozioni: sul rilancio occupazionale del Mezzogiorno, con particolare attenzione alla situazione della Campania e sul sostegno delle politiche di genere.

Cosa è una MOZIONE?

La mozione è un atto che, qualora approvato, impegna il governo ad intraprendere una serie di azioni.

Il collega Manlio Di Stefano ha preso la parola in aula per illustrare agli altri gruppi politici la peculiarità della nostra mozione che ha quattro punti per noi fondamentali:
– eliminare il concetto del “chi primo accoglie gestisce”;
– prevedere quote massime di migranti per paese;
– instaurare punti di richiesta asilo pagati dall’Europa direttamente sul suolo Africano;
– assicurare beni e servizi per le famiglie italiane meno abbienti per evitare tensioni tra italiani e richiedenti asilo;

*il M5S chiede alla Camera la convocazione di una riunione della conferenza dei capigruppo per sospendere i lavori d’aula a Montecitorio per permettere ai suoi deputati di recarsi “a Genova a fianco dei cittadini”. La richiesta viene dal capogruppo a Montecitorio Andrea Cecconi.

*Sia in aula che in Commissione Ambiente alla Camera abbiamo affermato di nuovo quello che andiamo ripetendo da giorni, li abbiamo tenuti in commissione fino a ora tarda per farglielo capire.

Il decreto Sblocca Italia è inaccettabile e ne chiediamo il ritiro!

Di certo c’è che questo decreto consegna l’Italia alle trivelle, al cemento, allo spreco di risorse preziose e non rinnovabili.

Difendiamo quello che è nostro e che è elemento irrinunciabile per la nostra vita: l’ambiente!

attiva italia

*Per la votazione del Parlamento in seduta comune per l’elezione di due giudici della Corte costituzionale (diciottesimo scrutinio) e di un componente del Consiglio superiore della magistratura al posto di Teresa Bene, la cui elezione non è stata convalidata.

10384596_315090622009009_550058216257084646_n

*RIENTRO CAPITALI, M5S: ECCO SERVITO AUTORICICLAGGIO IN ERA RENZUSCONI

ROMA, 9 ottobre 2014 – “Ecco l’autoriciclaggio nell’era di Renzusconi. La mediazione tra ministero della Giustizia e ministero dell’Economia ha partorito una formulazione che risulterà di difficile applicazione”. Lo osservano i deputati M5S in commissione Finanze in merito alle ultime modifiche sul provvedimento per il rientro dei capitali.

“E’ sufficiente leggere il testo con attenzione e focalizzarsi sull’avverbio ‘concretamente’ per cogliere le difficoltà che avranno pubblici ministeri e giudici nell’identificazione del reato – aggiungono – La scrittura di questa norma è una manna per gli avvocati difensori. Non dicevano di non voler fare più sanatorie? Ora il condono penale è completo, visto che hanno esteso la non punibilità per false fatture e altre condotte fraudolente a tutti coloro che aderiranno alla voluntary. E pensare che la configurazione di questo nuovo reato poteva essere l’unico buon motivo per fare questa legge. Il Pd – chiudono i deputati pentastellati – sembra più attento alla campagna mediatica dei detrattori del reato di autoriciclaggio che a scrivere una legge seria. Il M5S, invece, è contro l’ennesimo colpo di spugna in favore di evasori, furbi e criminali”

FONTE:: http://www.azzurracancelleri.it/settimana-a-5-stelle-n-18/

(58)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Come non trattare il bilancio dello Stato: nessuna copertura per l’autismo

By Marco Brugnerotto

Facebook

Il disegno di legge sulla “…prevenzione, cura, riabilitazione delle persone affette da autismo e assistenza alle famiglie” non ha le coperture. Lo notano le senatrici del M5S in commissione bilancio.

Viene da chiedersi, per fare un esempio, perché i soldi che non si trovano per un tema così delicato, si garantiscono senza problemi per la cassa integrazione ai dipendenti politici o per il comune di Roma, con altri 110 milioni di euro stanziati nella legge di stabilità dopo i già discutibili decreti “Salva Roma” e “Roma Capitale”.

Il M5S contesta da tempo l’uso che la maggioranza fa del bilancio dello Stato. In esso si annidano tutele a privilegiati, tagli alla spesa sociale e agli investimenti produttivi. Il risultato è che il Paese non cresce, il bilancio risulta comunque insostenibile perché il pil è stazionario o in calo e non si investe neppure sui più deboli e bisognosi, come le persone autistiche e le famiglie che con coraggio e amore se ne fanno carico.

Il M5S al Governo rivoluzionerebbe il bilancio dello Stato. È ora di passare la mano a chi investirebbe su presente e futuro del Paese.

TwitterGoogle+PrintGoogle GmailLinkedInDiggBlogger PostPinterestTumblrCondividi

FONTE:: http://www.marcobrugnerotto.it/home/come-non-trattare-il-bilancio-dello-stato-nessuna-copertura-per-lautismo/

(14)

Condividere e' gioia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone